Horror

Zombie Horror Le Notti Del Terrore [DVDRip DivX ITA MP3] [tntvillage scambioetico org]

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -

Torrent info

Name:Zombie Horror Le Notti Del Terrore [DVDRip DivX ITA MP3] [tntvillage scambioetico org]

Total Size: 691.01 MB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 2

Leechers: 0

Stream: Watch Online @ Movie4u

Last Updated: 2016-01-31 10:42:52 (Update Now)

Torrent added: 2009-08-28 06:48:50



VPN For Torrents

Torrent Files List


Z0MB13 H0RR0R - L3 N0TT1 D3L T3RR0R3 [DVDRip DivX - ITA MP3].avi (Size: 691.01 MB) (Files: 1)

 Z0MB13 H0RR0R - L3 N0TT1 D3L T3RR0R3 [DVDRip DivX - ITA MP3].avi

691.01 MB
 

tracker

leech seeds
 

Torrent description

Dk.Skart's Release.... only Good TORRENT!!!!!!!!!

More info @:
http://forum.tntvillage.scambioetico.org/tntforum/index.php?showtopic=170645#



Zombie Horror - Le Notti Del Terrore [DVDRip DivX - ITA MP3] [tntvillage.scambioetico.org]


POSTER


Titolo Italiano: Zombie Horror - Le Notti Del Terrore
Titoli Alternativi: Zombie 3, Nights of Terror, Burial Ground
Regia: Andrea Bianchi
Nazione: Italia
Anno: 1980
___________________

Sorgente: DVD --> DVDRip (web found)
Lingua: Italiano (MP3 128 Kbps)
Sottotitoli: nessuno
Durata: 01:21:40
Dimensione: 691.014 MB




CAST

Karin Weil, Maria Angela Giordano, Gian Luigi Chrizzi, Peter Bark, Simone Mattioli, Antonella Antinori, Roberto Caporali, Claudio Zucchetti, Anna Valente, Renato Barbieri




TRAMA + RECENSIONE

Andrea Bianchi, lo stesso regista di Malabimba del 1979 considerato una sorta di film culto, sforna nel 1980 questo ignobile lungometraggio dal titolo tutt’altro che fantasioso, probabilmente tentando di seguire il successo del genere zombesco piuttosto in voga all’epoca, ma piazzandosi agli ultimi se non all’ultimo posto a livello qualitativo e tra i primi nella lunga lista dei trashoni Italiani. Ebbene si, “Zombie horror” ? senz’altro una delle migliori "cafonate" nostrane, non c’? praticamente nulla che non faccia ridere.
Siamo in Inghilterra, un professore dalla barba chilometrica invita alcune persone nel suo palazzo di campagna per comunicare loro un'importante scoperta riguardo a dei reperti etruschi: giunti sul posto gli ospiti non troveranno il professore ma solo la servit?. Decidono quindi di trascorrere la notte al palazzo in attesa del ritorno del padrone di casa, ma la mattina dopo questi ultimi, occupati in varie attivit? all’esterno e all’interno della propriet?, vengono attaccati da degli zombi: per loro inizier? un incubo senza fine; difendersi da quei mostri sanguinari non sar? cos? facile.
La sceneggiatura (anche se pu? sembrare strano ne esista una) ? scritta da Piero Angeli, ed ? completamente priva di senso, l’unica cosa che appare abbastanza logica ? che gli zombi sono i cattivi e gli ospiti sono i buoni. Gli effetti speciali, i quali sono gradevoli soprattutto quando vengono utilizzate vere interiora comprate al macellaio, si alternano tra decenza e indecenza anche se c’? qualcosina che risulta interessante, d’altra parte chi se ne occupa (Gino De Rossi) ? lo stesso effettista di Zombi 2 e di altri film di Fulci. Il make up degli zombie ? invece affidato ad un tal Rosario Prestopino: quest’ultimo realizza un lavoro ridicolo all’inverosimile, a parte creare delle proporzioni nel viso dei morti viventi totalmente sballate (tipo dei denti incisivi abnormi), i volti sembrano "modellati" con del DAS da un bambino dell’asilo (cito il Das perch? la pelle degli zombi ? grigia verdastra, un qualcosa di evidentemente finto). Quando questi etruschi resuscitati dagli scavi del professore vengono feriti dai nostri protagonisti, perdono del finto sangue verde e addirittura grigio e non se ne sa il perch?, le due tinte si vedono chiaramente essere vernice. Probabilmente il regista e la troupe amavano molto le tonalit? grigio-verdi, visto che gli stracci che indossano i morti viventi, se cos? possiamo chiamarli, sono di tonalit? grigio-verde-marrone. Le stesse creature messe in campo da Bianchi, oltre ad essere truccate malissimo come gi? accennato, sono davvero ridicole nelle loro movenze e quindi per nulla convincenti.
Gli attori sono ovviamente indecenti e tra il "cast" c’? una sorpresa trashissima e di autentico cattivo gusto, sarebbe bello poter sapere da Andrea Bianchi in persona il perch? di questa scelta. Fatto sta che una delle coppie ospitate dal professore ha un figlio di nome Michael, dovrebbe avere undici anni ma l’attore che lo interpreta ? un orrendo venticinquenne con seri problemi di crescita da sembrare un bambino, solo che il volto ? chiaramente quello di un ragazzo pi? che cresciuto. Oltretutto questo Michael ha un attaccamento morboso per la madre e in pi? occasioni la palpeggia morbosamente! Forse Bianchi voleva addentrarsi in un’analisi del complesso di Edipo Freudiano, ma ci? che ne ? venuto fuori ? davvero ridicolo. La mamma ed il pap? di Micheal sono interpretati, si fa per dire, da due attori presi chiss? dove, ma non ha importanza, tanto l’attenzione cade su quello che dicono pi? che su come lo dicono. Una chicca dei dialoghi tra marito e moglie ? quando, durante la prima notte nel palazzo, lei si veste con degli indumenti sexy che trova in un cassetto e ballando davanti al marito con fare provocante gli dice:"Non ti ? piaciuto il mio show?", lui come se niente fosse risponde:"Sembri proprio una mignotta, ma ? cos? che mi piaci". Sempre la stessa coppia, mentre il giorno dopo sono in giardino e lui sta leggendo, viene interrotto dalla moglie che gli dice:"Ora basta James, interessati un poco di me invece che delle tue scartoffie!", lui ribatte:"Hai ragione" e inizia un'effusione amorosa abbastanza esplicita di cui il film ? peraltro abbastanza provvisto. Mentre amoreggiano il marito dice con voce piatta, e vi assicuro che la risata scappa:"E’ bello cos?". Fortunatamente o sfortunatamente questa patetica scenetta semi erotica viene interrotta dagli zombi etruschi che proprio ai genitori del bambino-nano fanno la loro prima apparizione: purtroppo il trash non conosce limiti e ad affossare ancor pi? la sequenza sentiamo i commenti dementi della coppia sugli zombi:"Chi sono?" chiede lei al marito con fare pi? incuriosito che impaurito, lui con gli occhi sbarrati risponde:"E’ incredibile, dei mostri viventi!", e qui si tocca l’apice del trash e la risata scatta inesorabile rendendo consapevole lo spettatore a cosa si trova di fronte e se prima si stava annoiando ora rimarr? sicuramente a vedere l'intera pellicola in attesa di altre perle di simile ignoranza.
Anche Michael, il bambino sessualmente frustrato, da il meglio di s? in un breve dialogo (grazie a Dio parla poco): mentre il padre insegna a sparare alla madre con una pistola nel seminterrato del palazzo, ovviamente senza motivo, il fanciullo raccoglie uno straccio dal pavimento, lo annusa e dice a quest'ultima:"Mamma questo coso odora di morte", lei risponde:"Ma che idee ti vengono, ma perch? ogni attimo ne inventi una di nuova?". Fra gli altri ospiti ci sono un fotografo e la sua amica-compagna (senza dubbio l’attrice peggiore del cast), la quale, a causa di diverse ferite procurate durante la vicenda, non far? altro che gemere e lamentarsi per tutto il film ansimando in maniera talmente comica da ricordare dei filmini porno di infima qualit?. Quando i due incontreranno gli zombi non saranno da meno dei genitori di Micheal e ci regaleranno un dialogo preziosissimo per gli amanti del trash: lei vede i mostri e dice:"Mark, chi ??", lui risponde:"Non lo so", la donna a questo punto replica:"Ma ? mostruoso, non ? un essere umano", lui decreta:"Si, non ? pi? un essere umano, ? come corroso dal tempo". Per queste meraviglie dobbiamo ringraziare Piero Angeli, lo sceneggiatore, a cui va tutta la mia ammirazione. Questo film non manca certo di scene scopiazzate qua e l?. Ce n’? una in particolare che ? praticamente plagiata da Zombi 2 del compianto Fulci, cio? la celebre sequenza in cui uno zombi tirando a s? una donna, le trafigge l’occhio con una scheggia di legno. Chiss? di chi ? stata l’idea, data la presenza di Gino De Rossi, il fatto ? che l’effetto ? uguale fino ad un certo punto (non si vedono occhi perforati n? schegge che entrano nella carne, si vede che non c’erano i mezzi).
Per descrivervi l’unica scena che si salva di "Zombie Horror" mi tocca dirvi che il simpatico Michael, verso la met? della storia, ci lascia le penne. Gli unici sopravvissuti, la mamma di quest'ultimo e la giovane coppia, lo incontrano quando ormai ? divenuto uno zombi e la madre, presa dalla disperazione mista a felicit? di riabbracciare il figlio che aveva visto morto pochi attimi prima, si lascia succhiare un capezzolo (probabilmente abituata alle maialate che il piccolo Edipo-malato amava farle), solo che il buon Micheal affonda i denti strappandoglielo di netto. Ripeto, questa ? l’unica trovata azzeccata e ben riuscita, pu? far pensare ad un interpretazione in chiave horror della famosa scena della tabaccaia nel classico di Fellini "Amarcord", anche se qualitativamente ci troviamo in un'altra dimensione. "Zombie Horror" ? un prodotto di cui si ha nostalgia gi? subito dopo averlo visto, ? prezioso, imperdibile, ogni amante del trash dovrebbe essere disposto ad uccidere per vederlo, potrei citarvi ancora un'infinit? di dialoghi o inquadrature assurde ma vi rovinerei lo spettacolo; il mio consiglio ? di guardarlo e riguardarlo, magari facendo uno scherzo ai vostri amici presentandoglielo come un normale film dell’orrore e vedere che facce fanno durante la visione. Dopo aver visto questo film proverete tutt’altro che stima nei confronti di Andrea Bianchi, probabilmente penserete che dare una telecamera in mano a al regista sia come affidare in mano ad un bambino una pistola carica. E cosa dire di Michael, il piccolo grande Michael? Ma non c’? un piccolo Michael dentro ognuno di noi? (Fonte: splattercontainer.com)



SCREENSHOT

SCREEN 1

SCREEN 2

SCREEN 3

SCREEN 4

SCREEN 5

SCREEN 6

SCREEN 7

SCREEN 8

SCREEN 9

SCREEN 10




DATI TECNICI

[ Info sul file ]

Nome: Z0MB13 H0RR0R - L3 N0TT1 D3L T3RR0R3 [DVDRip DivX - ITA MP3].avi
Data: 27/04/2009 15:24:56
Dimensione: 724,580,290 bytes (691.014 MB)

[ Info generiche ]

Durata: 01:21:40 (4899.68 s)
Tipo di contenitore: AVI
Streams totali: 2
Tipo stream n. 0: video {NeoVideo10BV}
Tipo stream n. 1: audio {NeoSound10BV0}
Audio streams: 1

[ Dati rilevanti ]

Risoluzione: 640 x 352
Larghezza: multipla di 32
Altezza: multipla di 32
DRF medio: 4.002359
Deviazione standard: 0.755663
Media pesata dev. std.: 0.753078

[ Traccia video ]

FourCC: divx/DX50
Risoluzione: 640 x 352
Frame aspect ratio: 20:11 = 1.818181
Pixel aspect ratio: 1:1 = 1
Display aspect ratio: 20:11 = 1.818181
Framerate: 25 fps
Frames totali: 122492
Stream size: 638,184,677 bytes
Bitrate: 1042.002215 kbps
Qf: 0.185014
Key frames: 987 (0; 19; 269; 519; 769; ... 122255)
Null frames: 0
Min key int: 1
Max key int: 250
Key int medio: 124.105369
Ritardo: 0 ms

[ Traccia audio ]

Audio tag: 0x55 (MP3)
Bitrate (contenitore): 128 kbps CBR
Canali (contenitore): 2
Frequenza (contenitore): 48000 Hz
Chunks: 204143
Stream size: 78,390,874 bytes
Preload: 0 ms
Max A/V diff: 672 ms
Tipo: MPEG-1 Layer III
MPEG frames: 204142
Durata: 01:21:39 (4899.408 s)
Chunk-aligned: No
Emphasis: none
Mode: joint stereo
Ritardo: 0 ms

[ Info sulla codifica MPEG4 ]

User data: DivX503b740
Packed bitstream: No
QPel: No
GMC: No
Interlaced: No
Aspect ratio: Square pixels
Quant type: H.263
Frames totali: 122492
Drop/delay frames: 0
Frames corrotti: 0

I-VOPs: 987 ( 0.806 %)
P-VOPs: 121505 ( 99.194 %) #########################
B-VOPs: 0 ( 0.000 %)
S-VOPs: 0 ( 0.000 %)
N-VOPs: 0 ( 0.000 %)

[ Analisi DRF ]

DRF medio: 4.002359
Deviazione standard: 0.755663
DRF max: 8

DRF<2: 0 ( 0.000 %)
DRF=2: 127 ( 0.104 %)
DRF=3: 29156 ( 23.802 %) ######
DRF=4: 67368 ( 54.998 %) ##############
DRF=5: 23376 ( 19.084 %) #####
DRF=6: 1113 ( 0.909 %)
DRF=7: 1311 ( 1.070 %)
DRF=8: 41 ( 0.033 %)
DRF>8: 0 ( 0.000 %)

I-VOPs DRF medio: 3.334346
I-VOPs deviazione std.: 0.569101
I-VOPs DRF max: 5

P-VOPs DRF medio: 4.007785
P-VOPs deviazione std.: 0.754573
P-VOPs DRF max: 8

[ Profile compliancy ]

Profilo da testare: MTK PAL 6000
Risoluzione: Ok
Framerate: Ok
Min buffer fill: 56%





INFO

ATTENTION!!!!

REST IN SEED
Visit www.tntvillage.scambioetico.org
Good Download!!!!



related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 


comments (0)

Main Menu