Anime - Other

Il poema del vento e degli alberi [OAV][BigBabol net][Anime Ita/Jap DVDrip]

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -
Il poema del vento e degli alberi [OAV][BigBabol net][Anime Ita/Jap DVDrip]

Free and Direct Download with Usenet 300GB+ free


Torrent info

Name:Il poema del vento e degli alberi [OAV][BigBabol net][Anime Ita/Jap DVDrip]

Total Size: 821.50 MB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 0

Leechers: 0

Stream: Watch Online @ Movie4u

Last Updated: 2015-09-12 23:17:34 (Update Now)

Torrent added: 2009-08-24 06:37:40




Torrent Files List


Il poema del vento e degli alberi [AQ72].avi (Size: 821.50 MB) (Files: 1)

 Il poema del vento e degli alberi [AQ72].avi

821.50 MB
 

tracker

leech seeds
 

Torrent description

English

Kaze to Ki No Uta is a shonen-ai, a boy/boy love anime, the story of Serge Battour, the son of a wealthy man and a Roma woman. Taking place in the late 19th century, the story is a recollection of his memories of Gilbert Cocteau at Laconblade Academy in Provene, France. The story has themes of class prejudice, racism, homophobia, homosexuality, incest, pedophilia, rape, prostitution, and drug abuse.

Gilbert Cocteau is a promiscuous student who has a reputation for being a boy of corrupt morality since he frequently misses classes and engages in relations with older male students. However, Gilbert is a tortured young man who has been treated like an object all his life rather than a human being. The primary antagonist in the story - Gilbert's uncle, Auguste Beau - is a respected society figure who manipulates and sexually abuses his young nephew. Auguste's influence is so great that Gilbert actually believes that the two are in love, and Gilbert remains enthralled with Auguste, even to the bitter end when he finds out that Auguste isn't quite who he thought he was.

Golden-hearted Serge becomes fascinated with Gilbert, and tries to win his friendship despite being threatened with ostracism and even violence. Gilbert himself even rejects Serge's offer of friendship, although it seems that Serge may be Gilbert's only hope to escape this hellish life.

Serge perseveres and eventually the two boys become friends and lovers. Faced with a violent rejection by members of the faculty and student body, Gilbert and Serge flee to Paris and live for a short while as paupers. Gilbert, however, cannot escape all of the demons of his past, and finds himself dragged into a life of hard drugs and prostitution. The story ends when Gilbert thought he saw Auguste, under the influence of drugs, and he ran joyfully towards a fast moving carriage.... and died under the hooves and wheels. Some of the pair's few friends - who have recently rediscovered the couple - take care of the traumatized Serge.

Italiano

IL POEMA DEL VENTO E DEGLI ALBERI è un anime a tema omoerotico che con splendidi disegni e un’animazione curata e piacevole ci narra una storia di passione, dolore e morte ambientata in un collegio della Provenza, nel 1880. Serge, un nuovo studente del collegio, viene messo in stanza con Gilbert, un bellissimo efebo biondo dai delicati lineamenti e dagli occhi profondi e pieni di amarezza. Gilbert, usato e cercato dagli altri studenti del collegio per i loro sfoghi, ma disprezzato pubblicamente per il suo atteggiamento spavaldo, anticonformista e decadente, finisce per innamorarsi di Serge. Quest’ultimo da principio subisce il fascino del compagno di stanza e cerca di aiutarlo a essere accettato dagli altri ospiti del collegio. Serge sta quasi per cedere ai tentativi di seduzione messi in atto nei suoi confronti da Gilbert. Tuttavia…
I temi del dolore e della morte sono eternamente presenti in questo anime così come l’amore e la crudeltà e non vengono risparmiati momenti di altissima drammaticità, che sfociano sovente in commozione da parte dello spettatore. Tutto il film è pervaso da un’atmosfera cupa, opprimente e senza speranza, una sorta di claustrofobia spirituale dalla quale pare impossibile uscire. Metafora forse dell’adolescenza, età terribile, densa di cambiamenti, paure, giochi crudeli. Gli stessi colori del film, tendenti ai marroni, ai rossi cupi, ai toni scuri del blu, comunicano quest’infinita tristezza che finirà in tragedia.
E’ una storia adulta: o meglio che necessita di una certa maturità dello spettatore; maturità che arriva per ognuno e ognuna a età diverse, indipendentemente dalla scritta “vietato ai minori di 18 anni” apposta dall’editore italiano sulla cover della videocassetta. Qui siamo lontani anni luce dalla pornografia: le scene di sesso – pochissime e funzionali al racconto – non mostrano nulla, lasciando piuttosto intuire. Stati d’animo più che corporeità. Talvolta tra una scena e l’altra scorrono versi poetici, sia nella loro scrittura originale,
i magnifici ideogrammi giapponesi, che nella nostra lingua. Sono versi non banali, ma comunicanti anch’essi quella profonda malinconia autunnale della quale è pervasa la storia.
Tecnicamente il film presenta un’animazione molto buona, curata nei particolari: si fanno particolarmente apprezzare i giochi di luci e ombre, penombre anzi, specchio della cupezza che permea gli animi dei protagonisti. I disegni sono ottimi pur se ovviamente stereotipati alla maniera degli shounen ai giapponesi: bellezze efebiche ed esili, occhioni grandi e scintillanti, anoressiche magrezze esibite come supremi canoni di bellezza esotica (non dimentichiamo che per i Giapponesi noi Europei siamo considerati e vissuti come “esotici”…). Musiche e atmosfere romantiche e decadenti.
Ricordo infine che questo anime è la trasposizione animata del manga omonimo scritto e disegnato da Takemiya Keiko, mangaka notissima e considerata la madre di questo genere. In Giappone venne serializzato a partire dal 1976 ed ebbe uno straordinario successo
Le ragazze Giapponesi vanno pazze per questo genere di storie, per questo caratteristico stile. Non sono né Giapponese né ragazza, ma ho trovato meraviglioso e commovente questo anime, IL POEMA DEL VENTO E DEGLI ALBERI.

related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 

comments (0)

Main Menu