Action

Alone in the Dark [DVD Ita Sub Ita] [tntvillage org]

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -
Alone in the Dark [DVD Ita Sub Ita] [tntvillage org]

Free and Direct Download with Usenet 300GB+ free


Torrent info

Name:Alone in the Dark [DVD Ita Sub Ita] [tntvillage org]

Total Size: 4.36 GB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 0

Leechers: 1

Stream: Watch Online @ Movie4u

Last Updated: 2015-09-09 10:56:06 (Update Now)

Torrent added: 2009-08-21 21:37:32




Torrent Files List


VTS_02_5.VOB (Size: 4.36 GB) (Files: 15)

 VTS_02_5.VOB

250.87 MB

 VTS_02_4.VOB

1.00 GB

 VTS_02_3.VOB

1.00 GB

 VTS_02_2.VOB

1.00 GB

 VTS_02_1.VOB

1.00 GB

 VTS_02_0.VOB

122.00 KB

 VTS_02_0.IFO

68.00 KB

 VTS_02_0.BUP

68.00 KB

 VTS_01_1.VOB

116.12 MB

 VTS_01_0.VOB

558.00 KB

 VTS_01_0.IFO

20.00 KB

 VTS_01_0.BUP

20.00 KB

 VIDEO_TS.VOB

122.00 KB

 VIDEO_TS.IFO

14.00 KB

 VIDEO_TS.BUP

14.00 KB
 

tracker

leech seeds
 

Torrent description

ALONE IN THE DARK

Alone in the Dark [DVD   Ita   Sub Ita] [tntvillage org] preview 0

Scheda del film

Regia: Uwe Boll
Sceneggiatura: Elan Mastai Michael Roesch Peter Scheerer
Fotografia: Mathias Neumann
Cast: Christian Slater Tara Reid Stephen Dorff Frank C. Turner Matthew Walker Will Sanderson Mark Acheson Darren Shahlavi Karin Konoval Craig Bruhnanski Kwesi Ameyaw Dustyn Arthurs Catherine Lough Haggquist Ed Anders Brad Turner Michael P. Northey Malcolm Scott Ryan Drescher Sean Campbell Sarah Deakins Daniel Cudmore Françoise Yip Ho Sung Pak Mike Dopud Brendan Fletcher Donna Lysell Ona Grauer John Fallon Rebekah Postey Robert Bruce Dean Redman Antonio Maiurano John Ulmer
Produzione: Uwe Boll
Colonna Sonora: Reinhard Besser Oliver Lieb Bernd Wendlandt Peter Zweier
Montaggio: Richard Schwadel

Trama

Edward Carnby, esperto di fenomeni paranormali, sta indagando sulla recente e misteriosa morte di un suo amico. Le sue ricerche lo portano all'isola dell'ombra, dove scopre che una cultura antica, gli Abskani, adoravano dei demoni, i quali starebbero progettando di tornare in vita nel ventunesimo secolo..

Recensione]

L'archeologo Lionel Hudgens, specializzato in ricerche paranormali, ha effettuato studi sugli Abkani, antica civiltà americana convinta che sulla Terra ci fossero due mondi, uno fatto di luce ed uno di oscurità, tra i quali, 10000 anni fa, aprirono un cancello che non riuscirono a richiudere prima che qualcosa di malvagio riuscisse ad attraversarlo. Quando il governo ha poi bloccato le ricerche, Hudgens si è costruito un laboratorio nascosto in una miniera abbandonata, all'interno del quale ha messo in atto esperimenti su bambini orfani, nell'intento di fondere l'essere umano con altre creature.
Qualcuno tolga al tedesco Uwe Boll il diritto di girare film! Dopo averci propinato, nel 2003 (da noi però è arrivato nell'estate del 2004), l'inguardabile House of the dead, trashissimo movie-game continuamente infarcito di comicità involontaria, si dedica alla distruzione su pellicola dello storico Alone in the dark, primo videogioco che, ancor prima dell'arcinoto Resident evil, applicò al proprio game play un contesto horror.
Protagonista del lungometraggio è un Christian Slater ormai in caduta libera che, nei panni dell'investigatore del soprannaturale Edward Carnby, si avventura, affiancato dall'archeologa Aline Cedrac (la Tara Reid di American pie), a Shadow Island, nel tentativo di recuperare tre antiche tavolette dall'immenso potere.
Tra mostruose creature simil-Alien e sequenze d'azione (poche) girate con lo stile di un trailer televisivo, talmente veloci da non lasciare neppure il tempo di provare emozioni, Alone in the dark appare fin da subito come un noiosissimo e banale prodotto, interpretato anche dallo Stephen Dorff di Blade (1998) e Paura.com (2002), che, oltre a perdersi nell'infinità di inutili dialoghi, viene penalizzato dalla voce fuori campo di Carnby in stile detective-story vecchia maniera, la quale risulta soltanto ridicola e contribuisce a rendere ancora più soporifera la vicenda.
In conclusione, un pasticcio interminabile che non presenta nulla di originale o memorabile, il quale, tra movimenti di macchina estremamente lenti che sembrano stati realizzati appositamente per colmare circa cento vuoti minuti di pellicola, e perfino vaghi riferimenti a …e tu vivrai nel terrore! L'aldilà (1981) del compianto Lucio Fulci, riesce soltanto a convincerci del fatto che l'unico buio di cui bisogna aver paura è quello che scende nella sala cinematografica quando partono i suoi titoli di testa.

La frase: "Mia madre dice sempre che non devo avere paura del buio"
Francesco Lomuscio

related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 

comments (0)

Main Menu