Anime - Other

Giant Robo The Animation OAV 03 04TNTVillage scambioetico org

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -
Giant Robo The Animation OAV 03 04TNTVillage scambioetico org

Anonymous and Free Direct Download 300GB+


Torrent info

Name:Giant Robo The Animation OAV 03 04TNTVillage scambioetico org

Total Size: 1.38 GB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 0

Leechers: 0

Stream: Watch Online @ Movie4u

Last Updated: 2015-09-26 13:06:51 (Update Now)

Torrent added: 2008-10-21 22:49:12



VPN For Torrents

Torrent Files List


Giant Robo - 3 - I cannoni elettromagnetici.avi (Size: 1.38 GB) (Files: 2)

 Giant Robo - 3 - I cannoni elettromagnetici.avi

703.46 MB

 Giant Robo - 4 - Il crepuscolo degli eroi.avi

704.90 MB
 

tracker

leech seeds
 

Torrent description

LOCANDINA

Giant Robo   The Animation OAV 03 04TNTVillage scambioetico org preview 0

SCHEDA

Titolo italiano: Giant Robot - Il giorno in cui la Terra si fermò
Titolo originale: "Jaianto Robo - The Animation"; ???????? THE ANIMATION
Anno: 1992-1998
Dedicato alla memoria di: Hideaki Yamamoto
Tratto dal manga omonimo di: Mitsuteru Yokoyama
Progetto: Yasuto Yamaki
Regia: Yasuhiro Imagawa
Character design e supervisione disegni: Toshiyuki Kuboka, Akihiko Yamashita, Masami Ozone (ep. #7)
Mecha design: Takashi Watabe (tutti gli episodi), Masaru Ota (ep. #6)
Soggetto: Yasuto Yamaki, Yasuhiro Imagawa, Eiichi Matsuyama (ep. #1, 2, 3)
Sceneggiatura: Yasuhiro Imagawa (tutti gli episodi),
Storyboard: Akihiko Yamashita, Kazuyoshi Katayama, Toshiyuki Kuboka, Yasuhiro Imagawa
Image concept design: Makoto Kobayashi
Direzione artistica: Yusuke Takeda
Direzione animazioni: Kazuyoshi Katayama (ep. #1, 2, 3), Kenji Hayama (ep. #4, 5, 6, 7), Setsuo Takase (ep. #6), Akihiro Yamashita (ep. #4, 5, 6, 7), Yasunori Urata (ep. #7)
Animazioni chiave: Eiichi Kuboyama, Fumitomo Kizaki, Futoshi Higashide, Hajime Kamegaki, Hideki Araki, Hideki Hamazu, Hiroaki Gohda, Hiroshi Kamogawa, Hiroshi Kugimiya, Keiichi Ishikura, Keiji Gotoh, Ken Koike, Kiyotoshi Aoi, Kenichi Yoshida (ep. #2), Kumi Horii, Mahiro Maeda, Mamoru Kurosawa, Mariko Aoki, Masami Goto, Michio Ito, Masashi Ishihama, Mitsuo Iso, Noboru Koizumi, Satoshi Ishino, Shigetaka Kiyoyama, Shoichi Masuo, Takahiro Kishida, Takamitsu Kondou, Takashi Hashimoto, Takeshi Honda, Tomohiro Hirata, Toshiharu Go, Tsutomu Miyazawa, Yasuhiro Hayashi, Yasuhiro Irie, Yoko Kikuchi, Yoshihiro Kitano, Yoshimi Hashimoto, Yoshinobu Aohachi, Yoshiyuki Ichikawa
Direzione fondali: Hiromasa Ogura (tutti gli episodi), Dai Ota (ep. #5)
Direzione fotografia: Yoshihaki Yasuhara
Montaggio: Shigeru Nishiyama (ep. #7)
Direzione suono: Yota Tsuruoka (ep. #6), Kensei Date (ep. #7)
Musiche: Masamichi Amano
esecuzione: Orchestra Filarmonica di Stato polacca di Varsavia
direzione: Yota Tsuruoka
Realizzazione animazioni: MOO FILM
Produttore esecutivo: Yasuto Yamaki (ep. #1, 2, 3, 4, 5, 6),
Masayuki Miyashuta (ep. #7), Shigeru Watanabe (ep. #7)
Produttori: Masayuki Miyashita, Shin Unosawa, Toshiki Onishi (ep. #7), Ken Matsumoto (ep. #7), Kenichiro Zaizen (ep. #7),
Produzione: HIKARU PRODUCTION, AMUSE VIDEO, PLEX, ATLANTIS
Formato e durata: OAV, 7 episodi, 30 minuti l'uno
Tipo di rip: DVD-Rip (formato DivX)
Tracce audio: Ita (formato Mp3), Jap, Eng (formato Ac3)

Doppiatori italiani

Cervantes: Diego Reggente
Daisaku: Massimiliano Alto
Daisaku bambino: Alessio Ward
Dottor Kusama: Ennio Coltorti
Fitzcarraldo: Germano Longo
Genya: Francesco Prando
Genya ragazzo: Francesco Bulckaen
Gin Rei: Barbara De Bortoli
Gin Rei bambina: Federica De Bortoli
Hanzui: Paolo Buglioni
Issei: Giuliano Santi
Ivan: Massimo Gentile
Jujoji: Roberto Stocchi
Kaei: Vittorio Di Prima
Kaichin: Davide Marzi
Kaiho: Germano Basile
Kawarazaki: Sergio Tedesco
Kenji Murasame: Angelo Maggi
Komei: Roberto Pedicini
Koshin: Mauro Bombardieri
Lord Albert: Romano Malaspina
Mask the Red: Andrea Ward
Nakajo: Michele Kalamera
Narratore: Stefano Mondini
Professor Duncan: Maurizio Reti
Professor Go: Massimo Rossi
Professor Go ragazzo: Davide Chevalier
Professor Shimure: Fabrizio Picconi
Professor Sisma: Dario De Grassi
Professor Trambaud: Franco Mannella
Shogo: Marco Baroni
Shoji: Marco Vivio
Shoshichi: Fabrizio Vidale
Shutsu: Alberto Caneva
Sunny: Letizia Ciampa
Taiso: Roberto Del Giudice
Tetsugyu: Enzo Consoli
Von Vogler: Mauro Bosco
Yoshi: Anna Teresa Eugeni
Yuki: Raffaele Uzzi
Zangetsu: Vittorio Guerrieri

TRAMA

La serie ha un'ambientazione retro-futuristica e gli avvenimenti si svolgono dopo la terza rivoluzione industriale. Il petrolio ed il nucleare non vengono più utilizzate come fonti di energia e sono state rimpiazzate dal Sisma Drive, una fonte di energia non inquinante e completamente riciclabile. Il Sisma Drive è in grado di far funzionare qualunque cosa, a partire da un semplice accendino fino a mezzi di trasporto e macchinari pesanti. Dieci anni prima un team di scienziati, guidati dal Professor Sisma, realizzò questo rivoluzionario sistema che cambiò il modo di vivere di tutta la popolazione mondiale.
Durante uno degli esperimenti però si verificò un incidente che spazzò via un'intera nazione ed uccise uno degli scienziati, il Professor Franken Von Vogler; questo evento viene ricordato come la "Tragedia di Vashtal". In questo contesto si muove la società segreta Big Fire che punta a dominare il mondo. Le uniche persone in grado di contrastare questi criminali sono i membri dell'Organizzazione di Polizia Internazionale; con loro combatte anche un ragazzo, Daisaku Kusama, l'unico in grado di comandare Giant Robo, il più grande robot del mondo.

RECENSIONE

Giant Robot è una serie OVA - Original Video Animation - liberamente tratta (o, per meglio dire, ispirata) dal fumetto “Jaianto Robo” (già portato sullo schermo, nel 1967, da un omonimo telefilm) disegnato dal compianto Mitsuteru Yokoyama, diretta da Yasuhiro Imagawa e sceneggiata dallo stesso Imagawa e da Eiichi Matsuyama. Si compone di 7 episodi, il primo dei quali uscì in Giappone nel luglio del 1992.

Ci troviamo in un prossimo futuro nel quale le applicazioni di una nuova forma di energia, pulita, versatile e totalmente riciclabile, hanno determinato nell’arco di un solo decennio l’obsolescenza e l’abbandono di ogni altra risorsa energetica. Il dispositivo universale che imbriglia ed eroga questa energia, denominato Sisma-drive e messo a punto da un’equipe di cinque premi Nobel guidati dal professor Sisma (Shizuma nella versione originale), prodotto in svariate versioni, alimenta ormai ogni genere di macchinario, dagli orologi da polso ai motori degli aerei.
Abbattuti, grazie a questa scoperta, i monopoli relativi all’estrazione e alla distribuzione delle risorse energetiche, eliminate pertanto alcune delle maggiori cause di disparità economica, e risolti i problemi d’inquinamento, il mondo sembra avviato a concepire una società ideale, priva di conflitti. Rimane tuttavia la criminalità, un fenomeno il cui apice è rappresentato da un organismo paramilitare estremamente potente, la società segreta Big Fire (BF), che persegue l’eterno proposito di dominare il mondo. Ad essa si oppone l’altrettanto composita Organizzazione di Polizia Internazionale (OPI).
Ambedue le fazioni dispongono di ampie risorse (mezzi, uomini e infrastrutture), e includono nelle rispetttive fila agenti dalle capacità sovrumane. L’OPI, inoltre, può far conto su un’arma formidabile, un robot che, nella presentazione iniziale, viene definito come il “più grande di tutti”: il suo nome è, non a caso, Giant Robot.

Queste le premesse di un’opera che riunisce in sé almeno tre fortunati filoni storici dell’arte fumettistica (e conseguentemente dell’animazione) giapponese, quello robotico (iniziato proprio con un’altra opera di Yokoyama, Super robot 28, perpetuatosi poi all’insegna dei robot di Go Nagai), quello d’arti marziali e combattimento (si pensi a Ken il guerriero, o ai Cavalieri dello Zodiaco), e quello derivante dai romanzi epici, dalle leggende e dall’antica mitologia cinesi (ricordiamo, per esempio, Hakujaden, il primo lungometraggio a colori prodotto in Giappone, o le infinite trasposizioni del Sayuki), contenuti tuttavia in un’ambientazione inusuale rispetto ai generi, direttamente plasmata sui contesti cari a Yokoyama, da cui la sceneggiatura attinge a piene mani. A questo proposito occorre avvisare che Giant Robot, proprio per il singolare utilizzo e la disomogenea distribuzione degli elementi (in particolare i personaggi) prelevati dalle varie opere di Yokoyama, non costituisce una composizione uniforme, né dal punto di vista della trama né per ritmo narrativo, ma segue anzi una cadenza che accelera improvvisa nei due episodi conclusivi. Per certi versi questo effetto è sicuramente riconducibile a sopravvenute revisioni e ampliamenti della trama, compiuti durante la lavorazione, che hanno determinato un inserimento compresso nel finale di nomi ed eventi probabilmente non del tutto comtemplati da principio. Forse è più facile spiegare questo concetto in termini allegorici… Conviene allora pensare alla trama dell’opera come allo scorrere di un grosso fiume a monte di una cascata. Vedere Giant Robot significa imbarcarsi per navigare lungo questo corso d’acqua immaginario, che ci sembrerà placido all’inizio (non in quanto a colpi di scena, ma per la “pazienza” narrativa con cui vengono introdotte le varie componenti dell’intreccio), e che quieto resterà per un sostanzioso tratto del suo corso. Ma più avanti sappiamo esserci le rapide, pronte senza preavviso a renderci parossistico il pur breve tratto terminale che culmina col salto. Ebbene, per Giant Robot le rapide iniziano all’episodio numero 6. Non si tratta necessariamente di un difetto, potremmo definirla semmai una… peculiarità, una di quelle caratteristiche che contribuiscono a rendere questa serie animata un’opera assolutamente fuori del comune.
Fonte: terrediconfine.eu

IMMAGINI
Giant Robo   The Animation OAV 03 04TNTVillage scambioetico org preview 1

ANTEPRIMA
http://it.youtube.com/watch?v=nAwUfqSFGJE

EPISODI

[1]La valigietta nera (pack1)
[2]La tragedia di Vashtal (pack1)
[3]I cannoni elettromagnetici (pack2)
[4]Il crepuscolo degli eroi (pack2)
[5]La verità su Vashtal (pack3)
[6]Delitto e Castigo (pack3)
[7]Una felice conclusione (pack3)


EXTRA

All'interno di questo primo pack, trovete anche l'articolo con la rensione completa di questa serie (in formato pdf) fatto dalla redazione di terrediconfine.eu, le icone per il desktop e la colonna sonora principale (di Masamichi Amano).[/CITA][/align]

DATI TECNICI

[ Info sul file ]
Nome: Giant Robo - 1 - La valigietta nera.avi
Data: 8/10/2008 01:40:07
Dimensione: 740,669,440 bytes (706.357 MB)

[ Info generiche ]
Durata: 00:55:26 (3326.326323 s)
Tipo di contenitore: AVI OpenDML
Streams totali: 4
Tipo stream n. 0: video
Tipo stream n. 1: audio
Tipo stream n. 2: audio
Tipo stream n. 3: audio
Audio streams: 3
ISFT: VirtualDubMod 1.5.10.2 (build 2540/release)
JUNK: VirtualDubMod build 2540/release

[ Dati rilevanti ]
Risoluzione: 640 x 480
Larghezza: multipla di 32
Altezza: multipla di 32
DRF medio: 3.159279
Deviazione standard: 0.723004
Media pesata dev. std.: 0.489358

[ Traccia video ]
FourCC: divx/DX50
Risoluzione: 640 x 480
Frame aspect ratio: 4:3 = 1.333333
Pixel aspect ratio: 1:1 = 1
Display aspect ratio: 4:3 = 1.333333
Framerate: 23.976000 fps
Frames totali: 79752
Stream size: 626,428,963 bytes
Bitrate: 1506.596532 kbps
Qf: 0.204549
Key frames: 4690 (0; 25; 50; 75; 100; ... 79750)
Null frames: 0
Min key int: 1
Max key int: 25
Key int medio: 17.004690
Ritardo: 0 ms

[ Traccia audio n. 1 ]
Audio tag: 0x55 (MP3)
Bitrate (contenitore): 128 kbps CBR
Canali (contenitore): 2
Frequenza (contenitore): 44100 Hz
Chunks: 79737
Stream size: 53,217,904 bytes
Preload: 470 ms
Max A/V diff: 474 ms
Tipo: MPEG-1 Layer III
Initial skip: 415 bytes
MPEG frames: 127327
Durata: 00:55:26 (3326.093061 s)
Chunk-aligned: No
Emphasis: none
Mode: joint stereo
Ritardo: 0 ms

[ Traccia audio n. 2 ]
Audio tag: 0x0 (???)
Bitrate (contenitore): 63.968 kbps CBR
Canali (contenitore): 2
Frequenza (contenitore): 24000 Hz
Chunks: 79737
Stream size: 26,595,845 bytes
Ritardo: 0 ms

[ Traccia audio n. 3 ]
Audio tag: 0x0 (???)
Bitrate (contenitore): 63.96 kbps CBR
Canali (contenitore): 2
Frequenza (contenitore): 24000 Hz
Chunks: 79742
Stream size: 26,593,979 bytes
Ritardo: 0 ms

[ Info sulla codifica MPEG4 ]
User data: DivX503b1031p
Packed bitstream: Sì
QPel: No
GMC: No
Interlaced: No
Aspect ratio: Square pixels
Quant type: H.263
Frames totali: 79752
Drop/delay frames: 0
Frames corrotti: 0

I-VOPs: 4690 ( 5.881 %) #
P-VOPs: 38327 ( 48.057 %) ############
B-VOPs: 36736 ( 46.062 %) ############
S-VOPs: 0 ( 0.000 %)
N-VOPs: 0 ( 0.000 %)

Max consecutive B-VOPs: 1

[ Analisi DRF ]
DRF medio: 3.159279
Deviazione standard: 0.723004
DRF max: 6

DRF=1: 181 ( 0.227 %)
DRF=2: 14182 ( 17.782 %) ####
DRF=3: 38663 ( 48.478 %) ############
DRF=4: 26467 ( 33.186 %) ########
DRF=5: 0 ( 0.000 %)
DRF=6: 260 ( 0.326 %)
DRF>6: 0 ( 0.000 %)

I-VOPs DRF medio: 2.370149
I-VOPs deviazione std.: 0.521074
I-VOPs DRF max: 4

P-VOPs DRF medio: 2.709969
P-VOPs deviazione std.: 0.474573
P-VOPs DRF max: 4

B-VOPs DRF medio: 3.728794
B-VOPs deviazione std.: 0.500733
B-VOPs DRF max: 6

[ Profile compliancy ]
Profilo da testare: MTK PAL 6000
Risoluzione: Ok
Framerate: 23.976000 <> 25
Buffer underflow: 00:17:29 (frame 25155)

Rapporto generato da AVInaptic (18-11-2007) in data 8 ott 2008, h 02:19:19

related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 


comments (0)

Main Menu