Movies

Terminator Salvation 2009 Italian Internal Ld Dvdscr Xvid silent[ultima Frontiera] Txt

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -

Torrent info

Name:Terminator Salvation 2009 Italian Internal Ld Dvdscr Xvid silent[ultima Frontiera] Txt

Total Size: 4.13 KB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 0

Leechers: 0

Stream: Watch Full Movie @ Movie4u

Last Updated: 2017-10-25 08:47:16 (Update Now)

Torrent added: 2009-07-16 07:00:01



VPN For Torrents

Torrent Files List


 

tracker

leech seeds
 

Torrent description

ATTENZIONE! -> NEL SEGUENTE TORRENT NON TROVERETE DIRETTAMENTE IL FILM..MA UN FILE DI TESTO CON I LINK DA DOVE SCARICARLO! POICHE' MININOVA NON LO FACEVA INSERIRE!!



BUONA VISIONE!










Terminator Salvation (2009)



.::Locandina::.



Terminator Salvation 2009 Italian Internal Ld Dvdscr Xvid silent[ultima Frontiera] Txt preview 0





.::Cast::.



Titolo originale: Terminator Salvation

Nazione: U.S.A.

Anno: 2009

Genere: Azione, Fantascienza, Thriller

Durata: 115'

Regia: McG



Produzione: The Halcyon Company, IMF Internationale Medien und Film GmbH & Co. Produktions KG, Intermedia Films, Lin Pictures, T Asset Acquisition Company

Distribuzione: Sony Pictures Releasing Italia

Data di uscita: 05 Giugno 2009 (cinema)





.::Cast::.



Christian Bale, Sam Worthington, Anton Yelchin, Moon Bloodgood, Common, Bryce Dallas Howard, Roland Kickinger, Helena Bonham Carter, Chris Ashworth





.::Trama::.



In seguito all'olocausto nucleare causato dalla Skynet, che ha determinato lo sterminio di gran parte della razza umana, un manipolo di uomini tra quelli sopravvissuti, guidati da John Connor, cerca di salvare quel poco che é rimasto.





.::Recensione::.



Il marchio ha qualcosa di rassicurante sia per chi compra che per chi vende, e questa verità può essere applicata facilmente a quel tipo di film "griffato" che viene etichettato con il nome esotico di "franchise". Al di là di meriti o demeriti di ogni singolo prodotto, il film di marca ha sempre l'ambizione di essere un'evoluzione rispetto al predecessore: vuole mantenere i tratti caratteristici che lo rendono riconoscibile, abbandonare i particolari obsoleti o privi di appeal, e allo stesso tempo il "franchise" vuole assecondare i gusti del nuovo pubblico, senza scordare di lanciare strizzatine l'occhio ai fan della prima ora.



Ormai la giovinezza di John Connor e le cronache di Sarah Connor sono una cosa del passato. A meno che in futuro a qualche sceneggiatore non venga in mente di rimescolare la linea temporale del passato creando un effetto domino di paradossi (eh sì: è complicato). Adesso ci troviamo invece nel futuro post-apocalittico e post-nucleare, a metà tra Matrix e Mad Max, che nei primi capitoli della serie aveva sfornato i sicari meccanici che dovevano impedire al futuro profeta di nascere. Del resto possiamo ammirare il leader della resistenza umana nello splendore - privo di effetti speciali - di Christian Bale, già abbondantemente addestrato a combattere il male in difesa dell'umanità. Il panorama è cupo e desertico, ambientato lungo la costa ovest degli Stati Uniti, fra il Grand Canyon e San Francisco. La fotografia prevalente è una specie di bianco e nero seppiato tendente all'antracite, una sorta di rappresentazione palpabile del dominio del metallo sulla carne. A farla da padrone sono però le macchine, sempre più cattive e sofisticate, dalle mini moto da combattimento fino ai mostruosi "harvester", mostri meccanici che raccolgono prigionieri umani a scopo di sperimentazione.



Molte cose danno la sensazione di essere già viste, ma i produttori hanno deciso di giocare questa debolezza apparente come punto di forza, costruendo una serie di rimandi che colpiscono visceralmente molto più che a livello cosciente. Così è impossibile non provare una lieve emozione nel vedere una macchina che calpesta un teschio umano, nel sentire John Connor pronunciare la fatidica frase "I'll be back" o persino nel vedere una terribile forma digitalizzata del buon vecchio e storico Schwarzy. Con un avvertenza: il cerchio è ben lontano dall'essere chiuso.



La frase: "E' una guerra! Tu più di tutti dovresti capire che c'è un prezzo da pagare".





.::Trailer::.



http://www.youtube.com/watch?v=w-mrPcMlK8M





Audio 7.5

Video 8.5

 

script data-cfasync="false" src="//d2ghscazvn398x.cloudfront.net/?cshgd=690275">