Drama

[Xvid Ita Eng AC3 Sub Ita]The black dahlia[TNTVillage org]

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -
[Xvid Ita Eng AC3 Sub Ita]The black dahlia[TNTVillage org]

Anonymous and free Direct Download 300GB+


Torrent info

Name:[Xvid Ita Eng AC3 Sub Ita]The black dahlia[TNTVillage org]

Total Size: 1.46 GB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 4

Leechers: 2

Stream: Watch Online @ Movie4u

Last Updated: 2016-07-06 13:51:21 (Update Now)

Torrent added: 2009-09-10 10:49:26



VPN For Torrents

Torrent Files List


The black dahlia.avi (Size: 1.46 GB) (Files: 2)

 The black dahlia.avi

1.46 GB

 The black dahlia.srt

82.85 KB
 

tracker

leech seeds
 

Torrent description

http://forum.tntvillage.org/tntforum/index.php?showtopic=122064

The black Dahlia

Genere: Crime / Drama / Mystery / Thriller
Data Uscita: Venezia 2006
Valutazione: 5 (23 voti)
Durata: 121 min
Riconoscimenti: Nominated for Oscar. Another 1 win & 6 nominations
Regia: Brian De Palma
Sceneggiatura: Josh Friedman James Ellroy
Fotografia: Vilmos Zsigmond
Cast: Josh Hartnett Scarlett Johansson Aaron Eckhart Hilary Swank Mia Kirshner Mike Starr Fiona Shaw Patrick Fischler James Otis John Kavanagh Troy Evans Anthony Russell Pepe Serna Angus MacInnes Rachel Miner Victor McGuire Gregg Henry Jemima Rooper Rose McGowan Dan Ponce Graham Norris Mike O'Connell Michael P. Flannigan John Solari Stephanie L. Moore Noel Arthur Todd Thomas Steve Eastin Ian McNeice Claudia Katz Mia Frye Richard Brake William Finley Joost Scholte Fatso-Fasano Teo Kiril Efremov Petar Milchev Brian De Palma Kevin Dunn k.d. lang David Raibon
Produzione: Rudy Cohen
Colonna Sonora: Mark Isham
Montaggio: Bill Pankow
Trama:
Los Angeles, 1947. Due poliziotti, Blanchard (Aaron Eckhart) e Bleichert (Josh Hartnett), indagano sulla misteriosa morte di Elizabeth Short, una ex prostituta ora aspirante attrice, nota anche come Dalia Nera. I due poliziotti dopo aver scoperto che il fidanzato della vittima non é del tutto estraneo ai fatti si rendono conto che anche all'interno della polizia c'é qualcuno che non vuole far luce completamente sull'omicidio. Mentre Blanchard è sempre più preoccupato perché il raccapricciante omicidio minaccia la sua relazione con Kay (Scarlett Johansson), il suo partner Bleichert si sente sempre più attratto dalla enigmatica Madeleine Linscott (Hilary Swank), figlia di uno degli uomini più importanti della città, che si rivela stranamente legata alla vittima.
Recensione: The black Dahlia
Chissà se De Palma dopo aver visto i primi minuti di Sin City si è convinto che Josh Hartnett fosse la faccia giusta per il suo Black Dahlia; certo è però che il regista del New Jersey (reduce dall'insuccesso di "Femme fatale") ha deciso per un quartetto di attori (oltre al sopraccitato, Aaron Eckhart, Scarlett Johansson e Hilary Swank) che avessero la faccia abbastanza pulita da poterla sporcare di fango come l'omonimo libro di James Ellroy pretendeva che fosse.

Siamo insomma dalle parti di L.A. Confidential, il più famoso finora dei romanzi scritti da Ellroy e poi portati sul grande schermo. Anche qui due poliziotti, anche qui un gioco di rimandi, di personaggi prima accantonati e poi ripresi, di "femmes fateles", di soldi che spariscono e pallottole che partono da non si sa dove e di un climax crescente che accumula suspance e mistero fino all'ultima inquadrature. Solo che stavolta però il legame con le immancabili vittime è più morboso: Ellroy ha scritto il libro pensando all'omicidio della sua amata/odiata madre avvenuto quando era ancora giovane ( non è infatti casuale la battuta rivolta al protagonista "Non mi sparerai mai. Non dimenticare a chi assomiglio. Perché quella ragazza…quella poveraccia morta…lei è tutto ciò che hai).

Nel tradurre il tutto sul grande schermo De Palma però non si limita a rievocare le atmosfere e ad accompagnare una narrazione, quella del libro, comunque molto cinematografica. Il suo linguaggio pretende un'unione dei due aspetti e così si impegna ad impregnare di significati ogni scena o semplice fotogramma del proprio lavoro. In questa comunità dove tutto è corrotto, in cui le stesse fondamenta delle case sono fatte di cartapesta, ogni personaggio nasconde la propria colpa. Nessuna tenda rimane bianca, neppure Bucky la cui "fortuna" proviene, nonostante tutto, da un incontro di boxe perso appositamente. Concetti sintetizzati (soprattutto) nella scena del ritrovamento del cadavere di Elizabeth Short che De Palma costruisce il fulcro centrale del proprio film. In questo lungo piano sequenza che tanto ricorda l'Orson Welles di "L'infernale Quinlain", abbiamo l'unione delle due storie che incrociandosi caratterizzeranno tutto il resto della narrazione. E così l'efferato omicidio dell'aspirante attrice si lega alla sparatoria che i due protagonisti intraprendono con due tizi di colore davanti ad un motel.

Lezione di regia, ma anche e soprattutto omaggio verso il genere noir. Black Dahlia è tutto questo: è il citare la Rita Hayworth protagonista di tanti film degli anni '50, è la scelta di nomi per i personaggi (dall'Emmett che ricorda lo scrittore pulp Hammett alla Key Lake variazione dell'Hitchockiana Veronica Lake di "Rebecca"), è il ricordo di "Blu dalia" (anch'esso con Veronica Lake) e il cadavere nella fontana di quello Scarface prima di Hawks e poi dello stesso De Palma. E'sua poi la voce fuoricampo dei filmini in cui i sogni e le disillusioni di Elizabeth Short trovano vita, ricordo e monito di quanto sotto le luci della magica Hollywoodland si rischi di trovare il rosso del sangue ed il nero della cronaca.

La frase: "Combattiamo con un nemico senza volto in una terra di nessuno".

related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 


comments (0)

Main Menu