Documentary

[Xvid ITA]The Oil Crash A Crude Awakening [tntvillage org]

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -
[Xvid ITA]The Oil Crash A Crude Awakening [tntvillage org]

Free and Direct Download with Usenet.nl 300GB+ free


Torrent info

Name:[Xvid ITA]The Oil Crash A Crude Awakening [tntvillage org]

Total Size: 698.10 MB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 3

Leechers: 2

Stream: Watch Online @ Movie4u

Last Updated: 2011-01-02 10:21:45 (Update Now)

Torrent added: 2009-09-02 00:25:14





Torrent Files List


The Oil Crash Un brutto risveglio.avi (Size: 698.10 MB) (Files: 1)

 The Oil Crash Un brutto risveglio.avi

698.10 MB
 

Announce URL: http://tracker.tntvillage.scambioetico.org:2710/announce

Torrent description

Cover

OilCrash, produced and directed by award-winning European journalists and filmmakers Basil Gelpke and Ray McCormack, tells the story of how our civilization’s addiction to oil puts it on a collision course with geology. Compelling, intelligent, and highly entertaining, the film visits with the world’s top experts and comes to a startling, but logical conclusion – our industrial society, built on cheap and readily available oil, must be completely re-imagined and overhauled.

The Oil Crash - Un Brutto Risveglio

.::.Scheda.::.

Regia Basil Gelpke, Ray McCormack
Durata 00:53:15
Data 2006
Genere Documentario

.::.Trama.::.

“Le risorse energetiche americane se correttamente sviluppate sono sufficienti per garantire le necessità del popolo degli Stati Uniti per i prossimi secoli”.
Con questa solenne frase Richard Nixon ribadisce l’essenza immortale dello stile di vita americano. Con la parola “risorse”, il presidente americano parafrasava in senso lato “la risorsa” per eccellenza, ovvero il petrolio, che al tempo era presente in grande quantità sul territorio statunitense.
Pochi ricordano infatti che gli USA fino a poco più di metà 900 erano l’equivalente dell’Arabia saudita di oggi: facilmente si trovavano giacimenti e da essi si pompava petrolio a ritmi frenetici. Il boom industriale degli Stati Uniti durante il secolo scorso è stato causato e sostenuto dall’oro nero. Poi, un bel giorno uno scienziato se ne usci presentando le sue ricerche secondo le quali il petrolio sul suolo statunitense si sarebbe esaurito nel giro di 20 anni. Le predizioni di Hubbert (nome che presto sarebbe diventato l’incubo dei petrolieri), non tardarono ad avverarsi: agli inizi degli anni 70 l’estrazione dalle pompe USA inizio ad arrancare ed oggi i giacimenti degli Stati Uniti sono praticamente esauriti.
Il problema è che del 21esimo secolo negli USA, e in tutto il mondo occidentale, il petrolio è alla base dell’economia e degli equilibri sociali: il 98% dell’energia dei trasporti proviene dal petrolio, la plastica è fatta col petrolio, i diserbanti agricoli sono fatti col petrolio. Più in generale ogni processo artificiale al mondo può essere convertito in unità di petrolio. E’ perciò difficile immaginare la nostra vita senza oro nero, anzi impossibile.
Il petrolio ha innalzato il nostro tenore di vita garantendo a noi occidentali benessere, ricchezza, sovrappopolazione e pace (relativa si intende). Ma se il petrolio finisse? o ancora peggio se il petrolio stesse per finire?
Su questo e molto altro si interrogano in questa ora e mezzo di documentario eminenti scienziati ed esperti . In “A Crude Awakening” infatti, presentato in concorso al festival di cinemambiente di Torino, si illustrano con una disarmante chiarezza i principali aspetti dei meccanismi economico/sociale/politico che sono legati a doppio filo al petrolio. Ma quando finirà? o forse faremmo meglio a chiederci quando inizierà a finire?….. perché nel momento in cui la domanda inizierà a superare l’offerta molti aspetti della quotidiani inizieranno a cambiare (e molti lo stanno già facendo vedi il prezzo della benzina e del grano).
Sconcertante e drammaticamente lucido, questo documentario è una diagnosi terminale del mondo così come siamo abituati a vivere oggi e delle possibili e reali conseguenze che ci aspettano nei prossimi anni di astinenza forzata da petrolio.
Le bellissime immagini di repertorio accompagnate da una signora colonna sonora firmata Philip Glass, accompagnano l’istruttiva visione del primo lavoro documentaristico che analizza il più catastrofico evento del 21esimo secolo: la fine dell’era del petrolio.

related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 

comments (0)

Main Menu