Documentary

[TvRip XviD Ita Mp3] VOYAGER Nuove grandi piramidi in Bosnia [TNTVILLAGE]

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -

Torrent info

Name:[TvRip XviD Ita Mp3] VOYAGER Nuove grandi piramidi in Bosnia [TNTVILLAGE]

Total Size: 349.60 MB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 1

Leechers: 11

Stream: Watch Online @ Movie4u

Last Updated: 2011-01-02 07:34:51 (Update Now)

Torrent added: 2009-09-02 00:22:23




Torrent Files List


VOYAGER Extra - Nuove grandi piramidi in Bosnia.avi (Size: 349.60 MB) (Files: 1)

 VOYAGER Extra - Nuove grandi piramidi in Bosnia.avi

349.60 MB
 

Announce URL: http://tracker.tntvillage.scambioetico.org:2710/announce

Torrent description

[TvRip - XviD - Ita Mp3] VOYAGER - Nuove grandi piramidi in Bosnia [TNTVILLAGE]

In questi giorni, l’entusiasmo dei bosniaci è alle stelle, tutto ruota intorno a una scoperta archeologica che ha semplicemente dell’incredibile.
Siamo a Visoko, a quella che i bosniaci hanno ribattezzato “La Valle delle Piramidi!”



Stiamo per assistere alla più grande scoperta archeologica del secolo. Una scoperta che sarebbe in grado di riscrivere la Storia che conosciamo.
Riprese satellitari della NASA, analisi spettrali e telerilevamenti morfologici hanno stabilito chiaramente che si tratta di una immensa struttura piramidale. Anzi: di tre strutture piramidali, considerando le colline vicine.
Le evidenze hanno convinto gli scienziati e il governo che fosse il caso di scavare per capire cosa ci fosse sotto la terra di queste colline.
La direzione dei lavori è stata affidata all’archeologo bosniaco-americano Semir Osmanagich. In questi giorni si sta scavando e si stanno rivenendo reperti che sembrano prove mozzafiato. Dai primi risultati sembrano esserci pochi dubbi sul fatto che sotto questa terra ci sia un’opera lavorata dall’uomo.
Un gruppo di tre piramidi, di cui la più alta è superiore a quella di Cheope. Tutto questo in Europa. Ma le sorprese sono solo iniziate.



La considerazione che ha fatto saltare sulla sedia metà della comunità archeologica mondiale, difatti, è che le prime datazioni di questo sito archeologico indicano come anno di costruzione, circa il diecimila a.C., circa ottomila anni prima della data ufficiale delle piramidi egiziane.
Questa ipotesi sorprendente costringerebbe gli archeologi a riscrivere i libri di storia: questa piramide potrebbe infatti essere la testimonianza di un’antica civiltà tecnologicamente avanzata.
Ma questa data, dodicimila a.C., risveglia anche altre ipotesi.
L’ipotesi che ha quasi il sapore di fantascienza è che le piramidi, sparse in diversi punti del nostro pianeta, in punti molto particolari funzionassero da “indicatori” per antichissime civiltà. Una sorta di “fari”, anche se non si sa per quali tipo di “navi” e quale tipo di “mare”.
Quale che sia la loro storia, appaiono in ogni angolo del pianeta. Certamente le più conosciute sono quelle in Egitto, nella piana di Giza, che sono però solo una piccola parte delle 106 costruzioni stimate nel territorio egiziano. Altrettanto note le piramidi Maya, Azteche e Inca, nel Sud America dove si continua a ritrovare tali costruzioni nonostante l\'intricata e impenetrabile vegetazione che le avvolge...



...Anche in Italia sembrano esserci piramidi simili: in Sardegna, a Monte d’Accodi esiste una struttura piramidale di nove metri d’altezza e quasi quaranta per trenta di base che ricorda gli ziggurat della Mesopotamia. Ma ancora più famose e controverse in Italia sono quelle di Montevecchia, visibili però solo dall’alto ma perfettamente allineate con quelle egizie. Ma non è tutto: costruzioni piramidali sarebbero state fotografate anche oltre il nostro pianeta.
Negli sterminati archivi delle missioni spaziali della Nasa sono infatti presenti fotografie della Luna e di Marte che lasciano più di un sospetto ma, soprattutto, lasciano tanto spazio alla fantasia.



Cosa è stato ritrovato esattamente in questa Piramide del Sole bosniaca?
Si parla di una tomba all’ingresso della piramide e di cunicoli con iscrizioni, mattonelle, utensili antichi e precisissimi per tagliare la pietra.
Ma non è tutto. Come abbiamo capito stando qui, è stato scoperto anche un tunnel. Un tunnel stretto in cui si entra quasi strisciando ma che risulta perfettamente ventilato.
Tutto l’interno della piramide è pieno di fori che sembrano essere camini, fori di aerazione o veri e propri accessi: c’è veramente tanto da scavare e da scoprire qui.
Unendo il vertice della Piramide del Sole con quelli delle altre due - che sono state battezzate della Luna e del Dragone - otteniamo un perfetto triangolo equilatero: tutti gli angoli sono di 60 gradi.
Ma a questo collegamento “virtuale” corrisponderebbe anche un preciso sistema di cunicoli sotterranei che unirebbero le presunte piramidi.



Antiche leggende locali raccontano che a nessuno era permesso di vivere sulla vetta della collina se non fosse stato disposto a difendere con la vita i segreti delle sue fondamenta.
I segreti sono rimasti custoditi e inviolati per generazioni, fino ai giorni nostri. Di sicuro, però, quando i Turchi invasero la Bosnia nel XIV secolo conoscevano la leggenda e si limitarono a conquistare solo i villaggi di Travnik e Jayce, nonostante ciò significasse rinunciare a un prezioso avamposto strategico costituito dalla piccola città sulla sommità della collina.

Se tutto questo è vero, se questa costruzione è veramente ciò che sembra: una piramide più alta di quella di Cheope realizzata con strumenti di tecnologia avanzata per il dodicimila a.C., la domanda che rimane è chiara e suggestiva: chi l’ha costruita?

Queste sfere di pietra perfettamente rotonde sono state ritrovate nei dintorni della valle delle piramidi. E difficilmente è un caso.
Si tratta di oggetti pesantissimi, faticosi da trasportare e possono essere state lavorate solo a temperature incandescenti.
Ci sono molte domande legate a queste sfere: chi le ha fatte, come, quando e soprattutto per quale scopo?



Esiste solo un altro posto nel mondo in cui esistono una tale concentrazione di sfere: il Costarica.
Sono state azzardate ipotesi di ogni tipo, ma nessuna sembra riuscire a trovare le risposte giuste.
Si sa solo che le sfere risalgono, probabilmente, a una data che oggi continuiamo a incrociare sul nostro cammino: dodicimila a.C.
E c’è chi sostiene che, guardate dall’alto, segnino una serie di punti che tracciano una rotta navale.

Piramidi che funzionano da antichi “fari” e enormi sfere di pietra che segnano puntini su rotte visibili solo dal cielo: per chi ama far viaggiare la fantasia c’è di che sognare in questo angolo di Bosnia.

Un’ultima curiosità: la data di fine lavori è prevista per il 2012. L’ennesima coincidenza in questa storia appassionante: il 2012 è infatti la data indicata chiaramente nelle profezie Maya come il momento in cui inizierà una Nuova Era per l’umanità. Una data che torna anche nell’iconografia egizia, negli antichi mitrei romani e persino nella lontana Cambogia...

Ma questa - forse - è un’altra storia: il viaggio continua...

related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 


comments (0)

Main Menu