Documentary

[Tv Rip ITA Serman]La storia siamo Noi La tragedia del Kursk avi

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -
[Tv Rip ITA Serman]La storia siamo Noi La tragedia del Kursk avi

Anonymous and Free Direct Download 300GB+


Torrent info

Name:[Tv Rip ITA Serman]La storia siamo Noi La tragedia del Kursk avi

Total Size: 771.81 MB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 2

Leechers: 3

Stream: Watch Online @ Movie4u

Last Updated: 2011-01-06 20:37:38 (Update Now)

Torrent added: 2009-09-02 00:19:12



VPN For Torrents

Torrent Files List


[Tv Rip ITA.Serman]La storia siamo Noi.La tragedia del Kursk.avi (Size: 771.81 MB) (Files: 1)

 [Tv Rip ITA.Serman]La storia siamo Noi.La tragedia del Kursk.avi

771.81 MB
 

Announce URL: http://tracker.tntvillage.scambioetico.org:2710/announce

Torrent description

Visit this link: More info on this torrent

Visit this link: All My Torrent

Visit this info link: Link Image Link


Posted by


Image Link



Image Link



LA TRAGEDIA DEL KURSK
La storia siamo Noi
Direttore: Giovanni Minoli
Image Link




Image Link




- Scheda tecnica del filmato -



Titolo:La tragedia del Kursk
Serie Tv: La storia siamo Noi
Emittente: Rai3
Trasmesso: n.d.
Genere: Documentario inchiesta
Conduttore: Giovanni Minoli
Audio: Italiano
Sottotitoli: n.d.



- Trama -

“Saluti a tutti, non disperatevi”, così si conclude la straziante lettera testamento di uno degli sfortunati componenti dell’equipaggio del sottomarino russo Kursk, inabissatosi nelle gelide acque del Mar di Barents il 12 agosto del 2000. La prima grande tragedia del nuovo millennio, una catastrofe dall’agghiacciante e angosciante sapore di irrealtà, un disastro politico, militare e umano, una vicenda dai contorni ancora troppo oscuri e misteriosi che, a distanza di sette anni, continua a far riflettere e discutere.
Esplosione accidentale di uno dei suoi ordigni convenzionali, nessun colpevole, dunque, inchiesta chiusa. Una verità ufficiale, questa, assai frettolosa e poco credibile, offerta dal novello zar Vladimir Putin e dal fsb (ex kgb) ad un’opinione pubblica che ha implorato e che, ancora oggi, reclama, inascoltata, chiarezza e trasparenza su quella tragica vicenda. “Un pagliaccio arrivato per caso al Cremlino che ha mancato di agire da uomo”, questo lo sferzante giudizio dell’opposizione sull’operato di Putin il quale, mentre stava consumandosi quell’immane disastro, mentre il mondo intero assisteva commosso ed impotente alla morte di 118 incolpevoli, sfortunate, disgraziate vittime in quella maledetta bara d’acciaio, pensò bene, in altre faccende affaccendato, di non interrompere, per giorni, le sue vacanze sul Mar Nero.
Contraddizioni, debolezze, omissioni, incertezze ed ambiguità, questi i tratti caratteristici della malagestione dell’ “affaire Kursk” da parte dei vertici politici e militari russi. Cosa si nasconde, ci chiediamo, con sdegno, dietro il colpevole ed imperdonabile ritardo con cui il presidente russo autorizzò aiuti stranieri per il salvataggio? Forse la necessità di celare nuove e proibite armi di cui il Kursk era dotato?
Negli ultimi anni è stata avanzata, invece, l’ipotesi di un coinvolgimento americano nella vicenda, ipotesi suffragata, per altro, da foto satellitari prontamente censurate dall’ex kgb, che proverebbero la presenza di sommergibili Usa nella zona della sciagura. Sembrerebbe, dunque, che il più moderno e sofisticato dei sottomarini nucleari russi si sia adagiato inerme sul fondo del mare perché colpito da un siluro sganciato, per errore o dolo, da un sottomarino americano che seguiva da vicino il Kursk. Un atto di guerra in tempo di pace o un tragico errore che avrebbe, comunque, tranquillamente potuto prefigurare un apocalittico scenario da terza guerra mondiale, risolto, invece, dopo segrete e faticose negoziazioni diplomatiche, attraverso la cancellazione di un debito russo di 10 milioni di dollari. Quelle che, in altri casi, avremmo giudicato semplicemente come fantasiose visioni, come macchinazioni complottistiche e dietrologiche, appaiono, oggi, invece, riferite a quei comportamenti così ambigui ed inspiegabili, quantomeno, assai verosimili.
Al di là della sconfortante convinzione che quello del Kursk sia destinato a rimanere un enigma irrisolto, della cui soluzione sono depositari e gelosi custodi solo pochi potenti della Terra, ciò che giustamente va riconosciuto e ricordato è l’eroico comportamento dei membri dell’equipaggio che, attraverso lo spegnimento del reattore nucleare, hanno ridotto le loro possibilità di sopravvivenza, ma evitato il rischio di un terribile disastro nucleare.


- Scheda tecnica del DivX -


Dimensione:771MB
Durata: 00:52:14
Video Codec:Dvix 5.1
Video Bitrate:655. kb/s
Risoluzione: 512x384
FPS (Frames/sec):25
QF (Frame quality): 0,133. b/p
Audio Codec:Pcm
Audio Bitrate: 1.411kb/s
Freq Audio: 44.100Hz

*Note: Orari di seed 19,00-6,00 e banda disponibile 20kb

related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 


comments (0)

Main Menu