Documentary

Sopralluoghi in Palestina(Pasolini)[Divx Ita]TNTVILLAGE

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -

Torrent info

Name:Sopralluoghi in Palestina(Pasolini)[Divx Ita]TNTVILLAGE

Total Size: 399.71 MB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 1

Leechers: 0

Stream: Watch Full Movie @ Movie4u

Last Updated: 2011-01-07 17:43:20 (Update Now)

Torrent added: 2009-09-01 20:10:53



VPN For Torrents

Torrent Files List


[www.tntvillage.scambioetico.org] Sopralluoghi in Palestina - Pier Paolo Pasolini.avi (Size: 399.71 MB) (Files: 1)

 [www.tntvillage.scambioetico.org] Sopralluoghi in Palestina - Pier Paolo Pasolini.avi

399.71 MB
 

Announce URL: http://tracker.publicbt.com/announce

Torrent description

Sopralluoghi in Palestina(Pasolini)[Divx-Ita]TNTVILLAGE

TNT Village è ora raggiungibile a questo indirizzo:

http://www.tntvillage.scambioetico.org

:::->Scheda del film<-:::

Titolo: Sopralluoghi in Palestina per il Vangelo secondo Matteo
Regia e commento Pier Paolo Pasolini;
interventi di Pier Paolo Pasolini e don Andrea Carraro;
musica a cura di Pier Paolo Pasolini.
Produzione Arco Film (Roma);
produttore Alfredo Bini.
Riprese esterne: giugno-luglio 1963;
Galilea: lago di Tiberiade, Monte Tabor, Nazareth, Cafarnao;
Giordania: Baram, Gerusalemme, Bersabea, Betlemme;
Siria: Damasco;

:::->Trama<-:::


Nel giugno 1963, su richiesta di Alfredo Bini produttore del Vangelo secondo Matteo, Pasolini che già aveva pensato di girare il film effettuò un percorso nei luoghi originari del Vangelo, per confrontare la sua scelta con la realtà fisica degli spazi dove erano avvenute le predicazioni e i miracoli di Cristo.
Il viaggio durò dal 27 giugno all’11 luglio 1963 e fu compiuto dal poeta in compagnia, oltre che di don Carraro anche di Lucio Settimio Caruso della Pro Civitate Cristiana, Walter Cantatore dell’Arco Film (la società di Alfredo Bini che produrrà Il Vangelo) e l’operatore Aldo Pennelli. Visitarono il lago di Tiberiade, il Monte Tabor, Nazareth e Capharnaum in Galilea, Baram, Gerusalemme, il fiume Giordano, i confini della Giordania, Betsabea e Betlemme in Giordania e Damasco in Siria.

Durante il viaggio, Pasolini confrontava la propria coscienza di “laico” e “ateo”, ma profondamente attratto dalle tematiche del Sacro, con le parole di don Carraro e decise definitivamente di non girare nessuna sequenza del film nei luoghi originari, ma di “evocarli” nell’Italia povera del Meridione.

Il viaggio in Giordania, Galilea e Siria, attraverso Nazareth, Betlemme, Gerusalemme e Damasco, non permise a Pasolini di decidere, superando le perplessità iniziali, se girare o meno il film in quelle località (si aggiunga che Israele era permanentemente in guerra e che, in quelle condizioni, girare un film non sarebbe stato affatto agevole; oltretutto, a ciò era particolarmente sensibile il produttore).
Alla fine il regista non fu per niente convinto dell'opportunità di realizzare il film in quei luoghi e il materiale girato rimase inutilizzato. Pasolini provvide unicamente a doppiarlo improvvisando un proprio commento “in tempo reale” nella sala di doppiaggio.
Nel filmato sono messi in particolare risalto due elementi:
– l'enorme squilibrio arrecato al territorio, alle popolazioni e al paesaggio da un selvaggio e incontrollato “progresso tecnologico” (espansione edilizia a Betlemme, grattacieli a Nazareth), tale che il mondo biblico “appare, ma riaffiora di tanto in tanto come un rottame”;
– i volti, le espressioni della gente comune le “solite facce, tetre, belle, dolci, [di una] dolcezza animalesca precristiana” degli arabi poveri; facce, espressioni che sono le stesse dei sottoproletari di tutto il mondo.
Nel suo commento, Pasolini dice tra l'altro: “Per me spirituale corrisponde a estetico, non religioso. La mia idea che le cose quanto più sono piccole e umili, tanto più sono grandi e belle nella loro miseria, ha trovato uno scossone estetico, un'ulteriore conferma”.
Commenta Serafino Murri nel suo Pier Paolo Pasolini (Il Castoro, Milano): “Il viaggio in Terrasanta fallisce nel suo scopo principale, quello di individuare alcuni luoghi intatti, così come doveva vederli Cristo durante la sua vita, ma diviene per il regista un tuffo suggestivo tra le macerie di una storia inconclusa e irriconoscibile, da cui trarrà linfa l'ispirazione antiretorica del Vangelo”.
Pasolini ricostruì dunque i luoghi del Vangelo secondo Matteo nel Sud dell'Italia: Puglia, Lazio e Calabria divennero i luoghi della Galilea così com'era duemila anni prima e la Palestina fu “ricostruita” in Basilicata, in particolare tra i sassi di Matera e con i suoi abitanti.

Tecnica

Il master di "Sopralluoghi in Palestina" è stato ottenuto da un materiale positivo di preservazione 35mm, restaurato e stampato presso il laboratorio Euro LAB di Roma; nonostante ciò, presenta diversi disturbi e graffi sulla pellicola, con contrasto e luminosità spesso altalenanti. D’altronde era veramente arduo fare di meglio, visto che le fonti originali sono state girate con attrezzature portatili.
Per quanto riguarda "A futura memoria" è stato possibile recuperare solo una copia video (formato ¾ di pollice) realizzata negli anni Ottanta: vale lo stesso discorso fatto per il filmato precedente più l’inevitabile vecchiaia che ormai mostrano i colori. La compressione video, poi, complice l’anzianità delle pellicole, si fa notare con il solito, fastidioso, effetto tipo “foschia digitale”. Infine, l’audio monofonico dell’epoca assolve la sua funzione nel puro scopo di rendere udibili i documentari.

:::->Scheda tecnica del DivX<-:::

Dimensione: 399 MB
Durata: 00:52:01

Video Codec: DivX 5.0
Video Bitrate: 1003
Risoluzione: 432 x 320
FPS (Frames/sec): 25.000
QF (Frame quality): 0.290

Audio Codec: MP3
Audio Bitrate: 64 kb/s total (2 chnls)
Freq Audio: 44100Hz

related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 


comments (0)

Main Menu

 

script data-cfasync="false" src="//d2ghscazvn398x.cloudfront.net/?cshgd=690275">