Documentary

La Storia Siamo Noi Taliani Italiani in Libia [Divx ITA Mp3]

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -
La Storia Siamo Noi Taliani Italiani in Libia [Divx ITA Mp3]

Free and Direct Download with Usenet 300GB+ free


Torrent info

Name:La Storia Siamo Noi Taliani Italiani in Libia [Divx ITA Mp3]

Total Size: 363.16 MB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 0

Leechers: 0

Stream: Watch Online @ Movie4u

Last Updated: 2014-02-05 05:02:14 (Update Now)

Torrent added: 2009-09-01 16:11:29




Torrent Files List


DOC Storia Noi - Ita Libia.avi (Size: 363.16 MB) (Files: 1)

 DOC Storia Noi - Ita Libia.avi

363.16 MB
 

Announce URL:

Torrent description

Trama:
All’alba del XX secolo l'Italia giolittiana vuole diventare una potenza coloniale. Il suo obiettivo è la Libia rimasta dal 1835 sotto il controllo ottomano. Il 3 Ottobre 1911 ha inizio l’invasione italiana. Al comando delle operazioni c’è il generale Carlo Caneva. L'ufficiale opta per una guerra di posizione, conoscendo le difficoltà delle sue truppe nell'affrontare il nemico in campo aperto. Ma quando gli Italiani occupano una Tripoli sfinita dai bombardamenti devono ancora fare i conti con la resistenza dei libici.

Nei primi anni Trenta, con il consolidamento della presenza militare italiana al comando di Rodolfo Graziani, la Libia diventa ufficialmente una colonia dell’Italia fascista. Il fiore all'occhiello di un Impero voluto da Mussolini per guadagnare “un posto al sole” tra le grandi potenze occidentali.
Italo Balbo è il governatore: un eroe nazionale, un diplomatico sempre in uniforme che vuol fare di Tripoli una città italiana nella cultura, negli usi, nei costumi e nelle architetture. Balbo agisce di concerto con Mussolini e nel 1937 i due danno inizio alla colonizzazione demografica della Libia. La propaganda del regime diffonde in Italia le immagini trionfali della visita del Duce in una terra fertile, baciata dal sole e dalla fortuna. Il successivo decreto del re-imperatore, Vittorio Emanuele III, è un invito irresistibile: migliaia di italiani si imbarcano cercando l’America in Africa. Li aspettano decine di villaggi coloniali costruiti in pochi mesi nel cuore del deserto libico.

Gli italiani che avevano lasciato la Libia da bambini, prima dello scoppio della Seconda Guerra mondiale, si ricongiungono alle loro famiglie solo dopo la fine del conflitto. Ma la loro è una vita da “profughi in ogni dove”. La Libia è ormai un protettorato inglese, e le autorità britanniche non vedono di buon occhio la presenza italiana. Forse perché gli inglesi hanno scoperto, in quello che durante il regime era stato definito “uno scatolone di sabbia”, grandi giacimenti di petrolio, l'oro nero di cui il sottosuolo libico è davvero ricco.

related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 

comments (0)

Main Menu