Documentary

La Storia Siamo Noi Golda Mair [DivX Ita Mp3][TNTVillage scambioetico org]

  • Download 5x Faster
  • Download torrent
  • Direct Download
  • Rate this torrent +  |  -
La Storia Siamo Noi Golda Mair [DivX Ita Mp3][TNTVillage scambioetico org]

Free and Direct Download with Usenet 300GB+ free


Torrent info

Name:La Storia Siamo Noi Golda Mair [DivX Ita Mp3][TNTVillage scambioetico org]

Total Size: 356.24 MB

Magnet: Magnet Link

Seeds: 0

Leechers: 1

Stream: Watch Online @ Movie4u

Last Updated: 2015-05-21 03:45:05 (Update Now)

Torrent added: 2009-09-01 16:11:28




Torrent Files List


La storia siamo noi-Golda Mair.avi (Size: 356.24 MB) (Files: 1)

 La storia siamo noi-Golda Mair.avi

356.24 MB
 

tracker

leech seeds
 

Torrent description

:::->Scheda tecnica del filmato<-:::



Titolo: Golda Mair
Serie Tv: La storia siamo noi
Emittente: Rai3
Trasmesso: XX/XX/XX
Genere: Documentario storico
Conduttore: Giovanni Minoli
Audio: Italiano
Sottotitoli: n.d.



:::->Trama<-:::


Nata Golda Mabovi? a Kiev nel 1898, emigrò a Milwaukee, Wisconsin, Stati Uniti nel 1906, qui studiò all'università e diventò insegnante. Già in giovane età entrò nelle organizzazioni ebraiche e nel 1921 si trasferì nel Kibbutz di Merhavyah in Palestina con suo marito Morris Meyerson che morirà nel 1951 e dal quale avrà due figli, Menachem e Sarah. Golda visse per molti anni separata dal marito, anche se non divorziò mai da lui.
Fu proprio all'interno del Kibbutz, forma associativa volontaria di lavoratori basata sulla comunione di proprietà e su regole solidaristiche, che la Meir ebbe la sua prima formazione politica. Aderì al partito Mapai, partito dei lavoratori israeliani, che si fonderà, insieme ad altre realtà di ispirazione socialiste, nel partito dei laburisti. Nel 1946 divenne capo del dipartimento politico dell'Agenzia Ebraica per la Palestina, dopo aver svolto una brillante carriera nella centrale sindacale dell'Histadrut, unione dei lavoratori israeliani.
Dopo la proclamazione dello Stato d'Israele (14 maggio 1948) e terminate le ostilità del primo conflitto arabo israeliano, divenne ambasciatrice a Mosca, successivamente ministro del Lavoro nei governi Ben-Gurion e Sharett, carica che mantenne dal 1949 al 1956, e Ministro degli esteri per il periodo 1956-1965, anni in cui si guadagnò fama e prestigio a livello internazionale. In quel periodo ebraicizzò il suo cognome in Meir ("l'illuminato"). In occasione della morte di Pio XII ricordò che "Durante il decennio del terrore nazista, il nostro popolo ha subito un martirio terribile. La voce del Papa si è alzata per condannare i persecutori e per invocare pietà per le vittime". Nel 1966, divenne Segretaria Generale del partito Mapai ma si ammalò di leucemia; nel 1969 dopo la morte di Levi Eshkol diventa il quarto Primo Ministro Israeliano a seguito delle insistenze del suo partito.
Come Primo Ministro la Meir strinse ottimi rapporti con gli Stati Uniti, in particolare col presidente Nixon, e con la comunità ebraica, forte componente dell'elettorato americano; incoraggiò fortemente l'immigrazione degli ebrei nella terra d'Israele.
Fu nel 1972 che il governo della Meir dovette affrontare la più grossa delle crisi, quando un commando palestinese denominato Settembre Nero prese in ostaggio la delegazione di atleti israeliani alle Olimpiadi di Monaco di Baviera, allora Germania Ovest, rivendicando la liberazione di prigionieri politici palestinesi. Il ricatto non ebbe presa nel governo della Meir (per la quale coi terroristi non si poteva trattare in nessun modo) e fu tenuta la linea della fermezza.
Così nell'improvvisato blitz ad opera delle teste di cuoio tedesche, tutti gli ostaggi e 5 degli 8 terroristi persero la vita (massacro di Monaco). A seguito di questa tragica vicenda, il governo della Meir inizierà segretamente, tramite il Mossad, una politica repressiva mirata a tutti i nuclei sospettati di essere in contatto con Settembre Nero.
Nel 1973 Israele, attaccata a sorpresa da Egitto e Siria, subì perdite umane importanti prima di vincere la guerra, cosiddetta dello Yom Kippur (o di Ramadan), la festività dell'espiazione in atto al momento dell'attacco. Golda venne riconosciuta esente da qualsiasi responsabilità in un'inchiesta realizzata lo stesso anno dai servizi segreti: se avesse attaccato prima dell'effettiva offensiva araba, Israele avrebbe dovuto infatti rinunciare all'aiuto decisivo degli Stati Uniti.
Nel 1974, tuttavia, il caos politico conseguente alle vicende belliche non accennò a placarsi e Golda, a 76 anni, decise di lasciare la politica attiva (resistendo alle insistenze del suo partito che non riusciva a trovare successori validi). Golda restò una voce importante all'interno del Partito Laburista, pur dedicandosi al suo ruolo di nonna e scrivendo nel 1976 una divertente e documentata biografia, My Life, pubblicata in Italia da Mondadori.
Primo ministro divenne Yitzhak Rabin, fino a poco prima ambasciatore negli Stati Uniti; Rabin era uno statista sabra, cioè nato in Israele; Golda non lo amava affatto ed aveva avuto vari attriti con lui e con la sua potente consorte, Leah, durante le sue tre visite da primo ministro negli USA (1969, 1971 e 1973).
Golda Meir morì a Gerusalemme l'8 dicembre del 1978 dopo una battaglia durata dodici anni contro la leucemia.

:::->Scheda tecnica del DivX<:::



Dimensione: 495MB
Durata: 00:59:12
Sezione video: 469MB (36,62%)
Sezione audio: 23,7MB(62,42%)
Video Codec: Dvix 5.0
Video Bitrate: 1107 kb/s
Risoluzione: 720x576
FPS (Frames/sec):25
QF (Frame quality): 0,107 b/p
Audio Codec: Mp3
Audio Bitrate: 56kb/s
Freq Audio: 24.000Hz

related torrents

Torrent name

health leech seeds Size
 

comments (0)

Main Menu